materiale montessori tavoletta dell'apparecchiatura
Pin It

Boboto presenta il tutorial #MONTESSORI3D sulla tavoletta dell’apparecchiatura. Potete trovare tutto il materiale nel nostro catalogo #MONTESSORI3D 2017 e acquistarlo scrivendo una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Materiale:

– tavoletta dell’apparecchiatura
– un piatto piano (o piattino)
– un piatto fondo (o tazza con o senza manico)
– posate a seconda del pasto (nella presentazione una forchetta, un cucchiaio, un coltello e un cucchiaino)
– un bicchiere di vetro
– un tovagliolo piegato e stirato, possibilmente in tessuto e per chi lo desidera un anello portatovagliolo
– un contenitore o un vassoio in cui mettere tutte le stoviglie per il trasporto.

Presentazione:

– invitiamo il bambino a venire con noi, dicendogli che abbiamo qualcosa da mostrargli
– chiediamo al bambino di prendere il vassoio col materiale per apparecchiare e portarlo al tavolo tenendolo con due mani
– mettiamo uno sgabello alla sinistra del tavolo e diciamo al bambino di posare il vassoio su di esso (alcuni insegnanti preferiscono porre il vassoio direttamente sul tavolo, mettendolo nell’angolo sinistro)
– se abbiamo a disposizione la tavoletta rigida prendiamola con due mani e mettiamola lungo il margine inferiore del tavolo, al centro (in corrispondenza del posto a sedere)

 boboto tavoletta apparecchiatura 3

- prendiamo il piatto piano con due mani
- mettiamo il piatto al centro, nell’area disegnata sulla tavoletta
– prendiamo il piatto fondo ( o la tazza) con due mani, per i bordi oppure mettendo la mano destra sul fondo e la sinistra sul bordo sinistro. Se la tazza è munita di manico, mostriamo al bambino come impugnarla: il pollice sul manico in alto, ed indice e medio infilati nel foro
– mettiamo il piatto fondo (o la tazza) sopra al piatto piano
– prendiamo la forchetta con la mano destra
– indichiamo i rebbi della forchetta con la mano sinistra
– mettiamo la forchetta nell’area disegnata sulla tavoletta, a sinistra dei piatti
– l’impugnatura dovrà trovarsi vicina al margine inferiore della tavoletta
– prendiamo il coltello con la mano destra
– indichiamo la lama del coltello con la mano sinistra
– mettiamo il coltello nell’area disegnata sulla tavoletta a destra dei piatti, col manico verso il basso e il bordo tagliente della lama rivolto verso i piatti
– prendiamo il cucchiaio con la mano destra
– indichiamo il manico del coltello e poi la parte concava del cucchiaio con la mano sinistra
– mettiamo il cucchiaio nell’area disegnata, a destra del coltello
– l’impugnatura dovrà trovarsi vicino al margine inferiore della tavoletta
– prendiamo il tovagliolo con la mano destra
– con la mano sinistra indichiamo i bordi del tovagliolo sul tovagliolo e sulla tavoletta
– con la mano sinistra solleviamo la forchetta e con la destra posizioniamo il tovagliolo nell’area disegnata
– con la mano sinistra mettiamo la forchetta sul tovagliolo
– se scegliamo di utilizzare anche l’anello portatovagliolo, mostriamo al bambino come arrotolare il tovagliolo, in modo simile a come sa già fare col tappeto, e infiliamolo nell’anello, quindi mettiamo la forchetta vicino al piatto e il tovagliolo alla sua sinistra
– prendiamo il cucchiaino con la mano destra
– indichiamo con la mano sinistra il manico e la parte concava
– posizioniamo il cucchiaino nell’area disegnata sulla tavoletta, davanti ai piatti
– prendiamo il bicchiere di vetro con due mani, o se preferiamo con la sinistra destra sulla circonferenza e la sinistra sotto
– mettiamo il bicchiere nell’area disegnata sulla tavoletta
– facciamo insieme al bambino un passo indietro per osservare il lavoro ultimato diciamo: “Così abbiamo apparecchiato la tavola”

boboto tavoletta apparecchiatura1

– rimettiamo il materiale nel contenitore, prendendolo in ordine da sinistra a destra (dal cucchiaio al tovagliolo) e riponendo le stoviglie sul vassoio nello stesso ordine che avevano sulla tavoletta. In ultimo prendiamo il bicchiere e il cucchiaino. Se abbiamo usato l’anello portatovagliolo, mostriamo come togliere il tovagliolo dall’anello, srotolarlo e porlo ben ripiegato sul vassoio. Mettiamo quindi l’anello sul tovagliolo

boboto tavoletta apparecchiatura 2

– dopo aver ripristinato il vassoio o il contenitore, facciamo insieme al bambino un passo indietro per osservare il lavoro ultimato diciamo: “Così abbiamo sparecchiato la tavola”
– chiediamo al bambino di apparecchiare da solo la tavola. Ricordiamo che in questa fase il bambino ha il diritto a tutta la nostra pazienza e a tutto il nostro rispetto, soprattutto per quanto riguarda i tempi
– quando ha terminato l’esercizio chiediamogli di rimettere il contenitore o il vassoio al suo posto sullo scaffale delle attività di vita pratica.

Controllo dell’errore:

– le stoviglie non si trovano nell’area disegnata sulla tavoletta
– si percepisce disordine o disarmonia.

Punti di interesse:

– percepire la bellezza di tutto il materiale usato per apparecchiare la tavola
– provare appagamento nel vedere l’ordine e l’armonia che il bambino ha creato con le sue mani apparecchiando la tavola
– ricordare dove e come vanno posizionati i vari elementi che si preparano prima di mangiare, ma naturalmente dopo la presentazione non è fondamentale che il bambino segua l’ordine che abbiamo usato noi per porre gli elementi sulla tovaglietta.

Scopi:

– permettere al bambino di far fronte in modo indipendente alla preparazione della tavola prima dei pasti
– favorire l’indipendenza del bambino e di conseguenza alimentare la sua autostima
– stimolare la coordinazione occhio-mano
– favorire le capacità di concentrazione
– stimolare nel bambino l’attenzione e l’interesse per chi lo circonda (coscienza sociale)
– favorire l’integrazione del bambino nel gruppo sociale (scuola, famiglia)
– eseguire movimenti finalizzati al raggiungimento di un risultato che è utile per se stessi e per gli altri.

Estensioni:

– usare una tavoletta senza disegni e uno schema per l’apparecchiatura stampato per il controllo
– usare una tovaglietta senza disegno
– apparecchiare la tavola anche ad altre persone che mangiano con lui: i membri della famiglia o i compagni di tavolo a scuola
– dare l’incarico ad un gruppo di bambini che hanno già sperimentato questa presentazione, di apparecchiare la tavola per tutti i bambini
– apparecchiare la tavola per pasti diversi: colazione, pranzo, merenda, giorni di festa, ecc…
– aggiungere elementi, ad esempio un piccolo cestino per il pane da porre in alto a sinistra sulla tovaglietta, sale e olio, un vasetto di fiori, un segnaposto ecc…
– chiedere al bambino di lavare e asciugare il tavolo prima di apparecchiare
– dare al bambino uno schema di apparecchiatura stampato su carta, da colorare, per stimolare la memorizzazione della posizione degli elementi che servono ad apparecchiare la tavola per mangiare.

Età consigliata:

– dai 2 anni e mezzo ai 5 anni.

 

Il tutorial è stato scritto da Lapappadolce.net.net in collaborazione con il progetto MONTESSORI3D di Boboto