boboto benefit corporation
Pin It

Boboto da settembre è entrata nell’Olimpo delle Benefit Corporation, le cosiddette B-Corp che sembrano prendere sempre più piede in una società sensibile alle tematiche del sostenibile, dell’etico e di tutto ciò che abbia un impatto positivo su pesone e ambiente.


Ma cosa vuol dire essere una B-Corp?


Ci troviamo davanti ad un’evoluzione dei consumatori che, oltre al prodotto, mette sotto la lente di ingrandimento anche l’impresa che lo produce. E lo fa velocemente e bene, valutando nell’insieme la trasparenza delle informazioni riportate, l’impatto sulla salute, la sostenibilità del packaging, i valori e l’impatto del brand su: società, lavoratori, comunità locale e ambiente.


Per questo motivo a Legge di Stabilità prevede l’istituzione in Italia e all’estero delle B Corp, le società benefit, una forma giuridica che identifica le aziende for profit che si prefiggono volontariamente scopi di carattere sociale, sostenibilità e trasparenza e puntano a produrre un impatto positivo sulle persone e sull’ambiente. Quindi sono società che oltre a perseguire lo scopo di lucro, perseguono anche una o più finalità di beneficio comune.


Diventare una B-Corp non è un processo facile e lineare: la società deve avere requisiti certificabili e misurabili in termini di:
• Governance (sistema valoriale e trasparenza),
• Persone (relazione, integrazione, etica verso i collaboratori),
• Impatto sulla Community (fornitori, clienti, comunità locale),
• Impatto sull’Ambiente.

"Usare il business come forza positiva”. Questo è il payoff delle Benefit Corporation che Robert J. Shiller, Nobel per l’Economia 2013, definisce: “aziende che hanno un doppio scopo e avranno risultati economici migliori di tutte le altre aziende”.


In Italia le B Corp sono 29 e il numero è destinato a crescere. L’Italia è inoltre il secondo paese al mondo a riconoscere la forma giuridica “Società Benefit”, introdotta con la legge 28 dicembre 2015, n. 208 (commi 376-384), che prevede che le SB

“perseguano volontariamente, nell’esercizio dell’attività d’impresa, oltre allo scopo di lucro anche una o più finalità di beneficio comune”,

secondo i dettami dettati da B Lab. Le SB non godono di alcun beneficio fiscale e sono tenute ad allegare al bilancio d’esercizio la relazione di impatto.


Perchè Boboto è diventata una B-corp?


Boboto ha scelto di diventare una Benefit Corporation perchè si prefigge lo scopo di avere un impatto positivo sulla società e sulla biosfera distinguendosi sul mercato, rispetto a tutte le altre forme societarie, attraverso una forma giuridica virtuosa ed innovativa. Essere una B-corp significa, inoltre, garantire assunzione di responsabilità e trasparenza verso i propri dipendenti, soci e la comunità tutta.

«Le benefit corporation hanno un doppio scopo e avranno risultati economici migliori di tutte le altre aziende» ha detto il premio Nobel per l’economia, Robert Shiller. Boboto è diventata così una società for-profit capace di mettere la sostenibilità e il benessere al centro della propria filiera (e del proprio statuto).
L’anima del non profit contamina quindi l’impresa, che in questo caso si spinge ben oltre i concetti ormai noti di cooperazione e responsabilità sociale. Boboto vuole essere un’entità e una presenza, a partire dal Sud Italia, che manifesta il bisogno di ritornare ad una società partecipativa e non tradire il movente originale della decisione di fare impresa: sentirsi parte sana di un sistema complesso mantenendo la propria indipendenza economica.